Questo sito web è destinato esclusivamente a informare e dare informazioni generali sui ceppi probiotici per i professionisti del settore sanitario e alimentare

Bifidobacterium  infantis (DSM 33361)

 - un ceppo probiotico promettente

Chr. Hansen strains B. infantis
6 Min lettura

Importanti studi scientifici hanno esaminato l'impatto del ceppo probiotico Bifidobacterium infantis (DSM 33361) sui neonati prematuri. Il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è stato studiato nell'ambito di una specifica miscela probiotica costituita da tre ceppi. I risultati suggeriscono che questa specifica miscela di tre ceppi possa contribuire a formare il microbioma intestinale dei neonati prematuri, aspetto importante per la salute.

Nota

Negli studi scientifici, il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è stato associato a uno sviluppo sano dell'apparato digerente nei bambini nati prematuramente. 

Ceppi probiotici Chr. Bifidobacterium infantis di Chr. Hansen (DSM 33361)

Il ceppo probiotico Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è stato isolato dall'intestino di un bambino sano. Il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è sicuro per il consumo; è stato concesso lo stato QPS1 (Qualified Presumption of Safety) in Europa. Sin dai primi anni '90, il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) viene utilizzato come ingrediente negli integratori alimentari.
 
Madre e neonato

Il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è stato associato a benefici per la salute dei neonati prematuri

Il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) è stato studiato all'interno di una miscela di tre specifici ceppi probiotici in due importanti studi scientifici che hanno incluso oltre 1.200 bambini prematuri. Gli altri due ceppi utilizzati nella miscela sono Bifidobacterium, BB-12®  e Streptococcus thermophilus, TH-4®. 
Studi suggeriscono che il Bifidobacterium infantis (DSM 33361) può contribuire a risolvere eventuali problematiche dell'apparato digerente che possono verificarsi nei bambini nati prematuri. Nello specifico, il ceppo probioticoBifidobacterium infantis (DSM 33361) può contribuire alla riduzione fino al 50% del numero di bambini nati prematuri con problemi di sviluppo dell'apparato gastrointestinale.2,3
Maggiori informazioni sul ceppo del Bifidobacterium infantis (DSM 33361) nei bambini prematuri .

La formazione del microbioma intestinale di un bambino può essere supportata da un ceppo di Bifidobacterium infantis.

Il latte materno umano contiene molecole di zucchero chiamate oligosaccaridi del latte umano (HMO).4 Queste molecole di zucchero sono importanti per la salute digestiva dei bambini perché i bifidobatteri (batteri buoni) le utilizzano per crescere e proliferare nell'intestino. Per poter utilizzare queste molecole, i batteri intestinali devono prima scomporle in parti digeribili. Purtroppo, la maggior parte dei batteri presenti nell'intestino di un bambino non è in grado di utilizzare queste molecole perché non ha gli enzimi necessari per scomporle. Tuttavia, i ceppi batterici Bifidobacterium infantis hanno questi enzimi specifici. Ciò suggerisce che una combinazione di HMO e un ceppo di Bifidobacterium infantis potrebbe contribuire all' aumento del numero di bifidobatteri benefici nel microbioma intestinale di un bambino, il che può avere benefici a lungo termine per la salute del bambino.5,6
Il ceppo probiotico Bifidobacterium infantis (DSM 33361) in combinazione con altri ceppi ben documentati nei neonati, come Bifidobacterium, BB-12® o Lactobacillus rhamnosus, LGG®, contribuirebbe allo sviluppo sano dei bambini.
   
Consultare un professionista sanitario per saperne di più su come supportare la salute dei bambini prematuri.
Scopri di più sull'importanza dei bifidobatteri per lo sviluppo di un microbioma intestinale sano .

BB-12®, LGG® e TH-4® sono marchi registrati di Chr. Hansen A/S

L'articolo è fornito per scopi informativi riguardanti i probiotici e non intende suggerire che qualsivoglia sostanza citata nel documento sia destinata a diagnosticare, curare, mitigare, trattare o prevenire qualsiasi malattia.

 
I nostri ceppi di probiotici Chr. Hansen

Qui in Chr. Hansen, i nostri ceppi sono supportati dalla scienza. Tutti i nostri ceppi probiotici sono supportati da documentazione clinica. Scoprite di più sugli effetti benefici che i nostri ceppi hanno sulle diverse aree salutistiche.

Elenco bibliografico

  1. European Food Safety Authority (EFSA). EFSA journal 2012; 10(12):3020
  2. Jacobs SE, et al. Pediatrics. 2013;132(6):1055-62. (PubMed)
  3. Bin-Nun A, et al. J Pediatr. 2005;147(2):192-6. (PubMed)
  4. Kunz C, et al.Annu Rev Nutr. 2000;20:699–722. (PubMed)
  5. LoCascio, R.G.; Desai, P.; Sela, D.A.; Weimer, B.; Mills, D.A. Appl. Environ. Microbiol. 2010, 76, 7373–7381
  6. Walker WA. Pediatr Res. 2017;82(3):387-95. (PubMed)

Cosa sono

i probiotici?

Scopri di più su cosa sono i probiotici e su come influenzano le condizioni di salute

Cosa fare

cerca

Leggi i consigli chiave su come scegliere un prodotto probiotico di alta qualità

I nostri ceppi

Scopri di più su alcuni dei ceppi probiotici più documentati al mondo e sui loro diversi benefici per la salute

Share this with: